Farmacia Al Leon d'Oro

Alle origini di questo negozio storico c'è una spezieria, all'angolo di Via Acquette, a pochi passi dal Prato Della Valle, che la famiglia Cavallini decise di acquistare per aprire la farmacia, nel 1700.
il negozio è rimasto in quella posizione fino al 1956, anno in cui la farmacia si è trasferita nell'attuale spazio di via Umberto I, di fronte alla chiesetta di San Daniele, mantenendo la denominazione “Al Leon d’oro”.

Alle origini di questo negozio storico c'è una spezieria, all'angolo di Via Acquette, a pochi passi dal Prato Della Valle, che la famiglia Cavallini decise di acquistare per aprire la farmacia, nel 1700.
il negozio è rimasto in quella posizione fino al 1956, anno in cui la farmacia si è trasferita nell'attuale spazio di via Umberto I, di fronte alla chiesetta di San Daniele, mantenendo la denominazione “Al Leon d’oro”.

Alle origini di questo negozio storico c'è una spezieria, all'angolo di Via Acquette, a pochi passi dal Prato Della Valle, che la famiglia Cavallini decise di acquistare per aprire la farmacia, nel 1700.
il negozio è rimasto in quella posizione fino al 1956, anno in cui la farmacia si è trasferita nell'attuale spazio di via Umberto I, di fronte alla chiesetta di San Daniele, mantenendo la denominazione “Al Leon d’oro”.

Slider

Alle origini di questo negozio storico c’è una spezieria, all’angolo di Via Acquette, a pochi passi dal Prato Della Valle, che la famiglia Cavallini decise di acquistare per aprire la farmacia, nel 1700Il negozio è rimasto in quella posizione fino al 1956, anno in cui la farmacia si è trasferita nell’attuale spazio di via Umberto I, di fronte alla chiesetta di San Daniele, mantenendo la denominazione “Al Leon d’oro”.

Secondo la tradizione il Leone d’Oro è il simbolo secolare della città di Venezia, di cui Padova era parte fino alla fine del XVIII secolo. Ma il leone così raffigurato potrebbe alludere ad altro. Pare che un tempo, quando la farmacia era in Via Acquette, l’insegna nell’architrave ospitasse un leone di pietra con una zampa poggiante su una palla. Secondo l’iconografia, tale immagine, posta solitamente all’ingresso degli edifici pubblici, rappresenta la forza protettrice che difende un luogo dai demoni maligni. Trasferendo il significato alla farmacia, essa si potrebbe dunque come luogo dove il popolo possa trovare protezione dalle malattie.

Dal 2003 la farmacia è gestita dal dottor Guerreschi e dalla dottoressa Montagner, ex collaboratori nella gestione della Farmacia Santa Giustina. Oggi è gestita dal dottor Guerreschi e dal nipote, il dottor Soba.

La farmacia, oltre ai prodotti medicinali, propone un’ampia gamma di prodotti per la cosmesi, l’igiene della persona, prodotti per la pelle e i capelli, alcuni dei quali con il marchio della Farmacia Al Leon d’oro, che si occupa anche della formulazione di creme, sieri e lozioni.

Inoltre, è una delle poche farmacie specializzate in prodotti per la veterinaria, integratori per lo sport, oltre ad offrire trattamenti per la pelle e i capelli utilizzando un macchinario a raggi infrarossi.

Il punto di forza? L’imparagonabile servizio di squadra promosso dal dott. Soba: gli operatori della farmacia garantiscono una consulenza personalizzata e di affiancamento al medico, in maniera integrata e coordinata tra loro.

Se siete padovani, turisti o visitatori, passate in questo negozio storico e troverete sicuramente qualcosa che vi sarà utile!